CELIBERTI GIORGIO

Udine 1929
Foto: su gentile concessione archivio Giorgio Celiberti
Testi: www.giorgioceliberti.it

Frequenta a Venezia, il liceo artistico e lo studio di Emilio Vedova.

Nel 1948 appena diciannovenne partecipa alla Biennale di Venezia.

Viaggia moltissimo ; nel 1956 è a Bruxelles, nel 1957/1958 è a Londra, soggiorna a Parigi ,negli Stati Uniti, in Messico, a Cuba in Venezuela.

Al rientro in Italia si trasferisce per un lungo periodo a Roma dove frequenta gli artisti di fama del panorama italiano.

Rientra a Udine a metà degli anni 60′. Nel 1965 , visita il Lager di Terezin vicino a Praga, dove migliaia di bambini ebrei , prima di essere sterminati avevano lasciato testimonianze toccanti della loro tragedia in graffiti, disegni, poesie.

Celiberti , da allora, riceverà un forte impatto emotivo destinato a modificare in senso radicale la sua arte che darà il via ad una serie di pitture di drammatica espressività astratta. Da allora si dedicherà anche alla scultura, con opere in bronzo, pietra , ceramica , dedicate ai temi monumentali dei cavalli e cavalieri e che spesso traggono spunto dal mondo animale come gatti, uccelli , capre.

Negli anni 70′, gli Affreschi , i Muri Antropomorfi , scaturiscono dalla riflessione sui reperti della necropoli di Porto, presso Fiumicino , della Roma Paleocristiana, di Aquileia Romana ,di Cividale Longobarda.

Sempre in affinità e in relazione con le tematiche “Archeologiche” della pittura, nasceranno successivamente Le Schegge, Le Stele, i Bassorilievi , opere, dove ciò che conta è il modo di trattare la materia, di plasmarla .(Nell’ arte di Celiberti, pittura e scultura vivono in simbiosi).

Ha partecipato alle più significative manifestazioni d’arte , esponendo in Italia e all’estero , partecipando alla Biennale di Venezia ,alla Quadriennale di Roma, al Premio Esso, Al Premio Burano, Marzotto, Michetti, La Spezia, San Marino, Autostrada del Sole, al Premio Internazionale del Fiorino, alla mostra della Nuova pittura Italiana in Giappone.

Ha allestito oltre cento personali in Italia e nel mondo.