BERBER MERSAD

Bosanski Petrovac 1940 - Zagabria 2012
su gentile concessione archivio Mersad Berber

Berber si è formato all’ Accademia di Belle Arti di Lubiana dove ha completato i suoi studi nella classe di Maksim Sedej e frequentando il Master nelle arti grafiche con il professore Riko Debenjak .

Nel 1978 ha ricevuto una cattedra come insegnante presso l’ Accademia di belle Arti di Sarajevo .

Oggi Berber è uno dei più noti artisti grafici di tutto il mondo. E’ stato incluso nella collezione Tate Gallery di Londra nel 1984. Nel corso della sua carriera ha realizzato cicli di dipinti che testimoniavano eventi , omaggi e dediche .

Le sue opere sono caratterizzate dalla mescolanza di motivi antichi rivisitati e reinterpretati in chiave moderna . Soggetti e scene accattivanti per il loro misterioso linguaggio di forte intensità , basato su immagini che hanno una corrispondenza più o meno diretta con la realtà .

Dipinti di cavalli che ricordano il suo amore per la vita contadina della campagna bosniaca , eleganti e bellissimi ritratti femminili fondati su modelli Rinascimentali ; ” divertendosi ” poi con i maestri del XVI secolo della scuola Veneziana e parafrasando Velasquez esprime la sua profonda ammirazione per il grande maestro spagnolo .

Mantenendo un estetica ed un fascino che ha attirato i collezionisti e gli amanti dell’ arte negli ultimi quarant’ anni , Berber si è dedicato alla pittura , all’arte grafica , agli arazzi ; ha illustrato e preparato edizioni bibliografiche , mappe grafiche e poetiche .

Le sue scenografie e costumi hanno preso vita nei teatri di Lubiana , Zagabria , Sarajevo e Washington . Nel 1985 ha portato a termine “Tempo Secondo ” il suo cartone animato . Dal 1992 e fino alla sua morte Berber ha risieduto e lavorato sia a Zagabria che a Dubrovnik.

PREMI E RICONOSCIMENTI :

Dal 1966 Berber ha ricevuto più di cinquanta premi e riconoscimenti nazionali ed internazionali:

  • Gold Medal and Honorary Diploma at the First International Exhibition of Graphic Art in Trieste,
  • first award at the 11th International Biennale in São Paulo,
  • Honorary Prix at the 10th International Biennale of Graphic Art in Tokyo,
  • first award at the 7th Mediterranean Biennale in Alexandria,
  • ICOM award in Monte Carlo,
  • the Kraków City award at the 4th International Biennale of graphic art, and
  • the Lalit Kala Academy Grand Prix at the 5th Indian Triennale in New Delhi.

Kraków Grand Prix in 1997, an Ostend exhibition entitled “Between earth and heaven” and a recent one “Artist of the ideal” in Verona, selected by famous art critic Edward Lucie-Smith, confirmed Berber as one of the most significant contemporary artists. Comprehensive monography studies of Berber’s art were published by Mladinska Knjiga, Ljubljana in 1980 and 1985, by Sol Intercontinental, Ljubljana in 1997 and by E&A Agency, Zagreb in 2000.

Fonte:Wikipedia